martedì 31 dicembre 2013

“Ricetta Natalizia” dello Chef Alessandro Battisti aspettando il cenone di Capodanno con “Il Disco è Servito”


Questo 2013, ormai alle porte, si chiude in bellezza con una nuova ricetta dello Chef Alessandro Battisti per la rubrica “Il Disco è Servito”, per stuzzicare l’appetito anche nell’ultima cena più euforica dell’anno.

Il 31 Dicembre alle ore 17.20 lo Chef Alessandro Battisti, in compagnia della speaker Chiara Felici, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, vi svela gli ingredienti della sua ricetta di fine anno, un ottimo spunto anche per i ritardatari del cenone di Capodanno o per il pranzo del 1 dell’anno.

Mentre vi apprestate a prendere carta e penna per la ricetta, vi ricordiamo che durante la tredicesima puntata andata in onda lo scorso martedì, lo Chef Alessandro Battisti ha preparato una delle lenticchie e dei gamberi, ispirandosi dalle note del disco “The Christmas Album” di Nat King Cole.

La ricetta è a base di lenticchie, sedano, carote, cipolle, scalogno, timo, rosmarino, coriandolo fresco, guanciale, pepe nero in grani, concentrato di pomodoro, vino bianco, olio aromatico, gamberi rossi di mazzara, sale di sedano, lardo, prugne, pomodori datterino, sale, zucchero e olio.

La rubrica de “Il Disco è Servito” prevede l’accostamento di un piatto, appositamente creato dallo Chef Alessandro Battisti, a uno dei dischi che ha fatto la storia del rock. Musica e cibo così si mescolano per un viaggio sensoriale e gustoso, allietando sia l’udito che il palato degli ascoltatori, oltre a realizzare le ricette passo passo, assieme allo Chef.

Una gustosissima ricetta per salutare il vecchio anno ed immergersi con energia in tutto quel che accadrà nel 2014, con tantissimi progetti e nuove ricette da parte dello Chef Alessandro Battisti.

La trasmissione “ChiaraMente in Musica”, con all’interno la rubrica “Il Disco è Servito” si può ascoltare a Roma in FM sui 95.3 oppure in streaming direttamente dal sito di Radio Dimensione Musica.

Dal sito di Radio Dimensione Musica è anche possibile ascoltare le ricette andate in onda grazie a dei podcast e visionare gli ingredienti e le ricette per preparare gli squisiti piatti dello Chef Alessandro Battisti.

Alessandro Battisti, nasce a Roma nel 1983, seppur abbia influenze sanguigne che variano tra Italia e l’Europa.

Alessandro lavora per lo chef Fabio Baldassarre con il quale tutt’oggi collabora ed inoltre lavora come sous chef per la Bowerman e Maurizio Santin. Nel corso degli anni lascia Roma per esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Alessandro infine entra a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse lavorando presso “L’Andana”.

Attualmente Alessandro lavora presso un prestigioso ristorante di Milano, mentre nel 2013 entra a far parte del progetto Barsum, a cura di Sara Di Carlo.

venerdì 27 dicembre 2013

100000 Grazie dalle The Lunch Girls!


Doppi festeggiamenti quest’oggi per The Lunch Girls, il blog delle food trotter romane che sta facendo ingolosire il web con i loro pranzi presso le strutture ricettive più buone di Roma e non solo!

Il traguardo delle oltre 100.000 visite al blog arriva senza alcuna pubblicità, ma grazie al tam tam generato dalla rete, dai blogger e dai social.

Un successo per le The Lunch Girls che si apprestano così ad affrontare il 2014 in forma smagliante e sempre a caccia di un nuovo ristorante ove degustare succulenti pranzetti.

lunedì 23 dicembre 2013

“Tartare di Sgombro” con lo Chef Alessandro Battisti nella rubrica “Il Disco è Servito”


Puntata Natalizia quella che ci si appresta a sentire ne “Il Disco è Servito” con lo Chef Alessandro Battisti, per una ricetta sensazionale per questo imminente Natale.

Il 24 Dicembre alle ore 17.20 lo Chef Alessandro Battisti, in compagnia della speaker Chiara Felici, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, vi svela gli ingredienti della sua ricetta natalizia, offrendo così uno spunto per coloro che non hanno ancora deciso cosa cucinare per una delle cene più importanti dell’anno.

Mentre vi apprestate a prendere carta e penna per la ricetta, vi ricordiamo che durante la dodicesima puntata andata in onda lo scorso martedì, lo Chef Alessandro Battisti ha preparato una “
Tartare di Sgombro”, ispirata dalle note dell’album “Biango” degli Elio e Le Storie Tese.

La ricetta è a base di costolette di sgombro, lime, vodka, sale, pepe, coriandolo fresco, panna acida,paprika dolce, quinoa, erbe tritate, soja, aceto di vino bianco, cipolle rosse di tropea, olio aromatico e sakura mix.

Tartare di Sgombro” è una ricetta che mescola odori e sapori contrapposti, per un gusto davvero sfizioso e stuzzicante, così come lo sono le canzoni degli Elio e Le Storie Tese, coniugando “musichette” a testi talvolta leggeri e talvolta ricercati.

La rubrica de “Il Disco è Servito” prevede l’accostamento di un piatto, appositamente creato dallo Chef Alessandro Battisti, a uno dei dischi che ha fatto la storia del rock. Musica e cibo così si mescolano per un viaggio sensoriale e gustoso, allietando sia l’udito che il palato degli ascoltatori, oltre a realizzare le ricette passo passo, assieme allo Chef.


La trasmissione “ChiaraMente in Musica”, con all’interno la rubrica “Il Disco è Servito” si può ascoltare a Roma in FM sui 95.3 oppure in streaming direttamente dal sito di Radio Dimensione Musica.

Dal sito di Radio Dimensione Musica è anche possibile ascoltare le ricette andate in onda grazie a dei podcast e visionare gli ingredienti e le ricette per preparare gli squisiti piatti dello Chef Alessandro Battisti.

Alessandro Battisti, nasce a Roma nel 1983, seppur abbia influenze sanguigne che variano tra Italia e l’Europa.

Alessandro lavora per lo chef Fabio Baldassarre con il quale tutt’oggi collabora ed inoltre lavora come sous chef per la Bowerman e Maurizio Santin. Nel corso degli anni lascia Roma per esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Alessandro infine entra a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse lavorando presso “L’Andana”.

Attualmente Alessandro lavora presso un prestigioso ristorante di Milano, mentre nel 2013 entra a far parte del progetto Barsum, a cura di Sara Di Carlo.

venerdì 20 dicembre 2013

teatro7|Lab, scuola di cucina e molto altro in Milano



teatro7|Lab è una creativa ed innovativa scuola di cucina fondata nel 2005 a Milano, nata dall’idea di Rico Guarnieri che ha concepito ed inaugurato il suo ristorante teatro7, dopo un travolgente successo dovuto alla creatività ed all’entusiasmo nel coinvolgere gli ospiti durante le sue serate.

L’idea che sta alla base di teatro7|Lab e del suo incredibile successo è quella di unire l’ambiente di una cucina di casa ad una realtà di una classica scuola di cucina, ove gli allievi hanno l’opportunità di utilizzare vari elettrodomestici come quelli della KitchenAid, così come farebbero a casa propria, poichè si tratta di elementi di uso domestico.

teatro7|Lab è quindi una scuola di cucina ove imparare a cucinare grazie all’ausilio degli Chef o un luogo per esplorare nuove tipologie di ricette e di menù, ove il protagonista è naturalmente la cucina assieme ai suoi commensali che, in un clima di convivialità ed armonia, possono interagire in un unico ambiente, utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione nella grande cucina ed al contempo “rubare” i segreti degli Chef.

La sua vetrata, che permette anche dall’esterno di vedere quel che accade all’interno di teatro7|Lab, diviene così un “palcoscenico” ove la cucina ed il cibo diventano i veri protagonisti, assieme a chi vi cucina.

La cucina ha una struttura lineare con due banconi di 5 metri, uno dedicato alla cucina e l’altro alla preparazione dei piatti ed alla degustazione finale.

Dal design semplice, teatro7|Lab pone come punto di riferimento principale la cucina, per quanto riguarda la scuola, proseguendo infine verso la degustazione dei piatti, per i quali si possono invitare fino a 20 amici, in modo da cucinare tutti insieme con uno Chef che vi aiuterà nella creazione dei vostri piatti.

Tra le varie iniziative proposte da teatro7|Lab vi sono numerosi corsi di cucina, creativi e divertenti, adatti a tutti coloro che vogliono mettersi in gioco, imparando a cucinare in modo divertente e creativo.

Ad esempio “Chef per una sera. Attori si diventa anche cucinando” consiste nell’esibirsi ai fornelli, nella straordinaria location del teatro7|Lab, ove il protagonista principale siete proprio voi che, grazie all’ausilio dello Chef di laboratorio, potrete cucinare le ricette che stupiranno i vostri commensali, i quali attenderanno al bancone di degustare i vostri piatti. Naturalmente, avrete tutto a disposizione affinchè i vostri piatti siano apprezzati nel migliore dei modi, sentendovi per una sera lo Chef di una delle cucina più esclusive del mondo.

Per i week-end invece si consiglia l’iniziativa “Serata tra Amici”, rivolta a coloro che hanno voglia di passare una “serata cucinante” con gli amici di sempre, ma che in genere non possiedono uno spazio adeguato per poterlo fare. Presso teatro7|Lab potrete affittare la sala in esclusiva e utilizzarne i fornelli, mentre si prepara tutti insieme e si cena.


Per i più piccini c’è invece l’iniziativa “Minichef”, ove gli chef guidano dieci bimbi dai 5 ai 10 anni in un entusiasmante gioco a base di farina, zucchero, uova, cioccolata e frutta di stagione.
Un modo divertente per muovere i primi passi in cucina, imparare a mangiar bene e aiutare i meno fortunati. I proventi degli incontri sono devoluti all’Associazione Amici dei bambini Aibi (organizzazione umanitaria internazionale per l’accoglienza dei bimbi abbandonati).

Ma i servizi di teatro7|Lab sono rivolti anche alle aziende, un supporto nella realizzazione di meeting, press lunch, presentazioni di prodotti e team building anche in lingua inglese, divenuti ormai un must della scuola, una valida alternativa alle statiche e spesso noiose cene di lavoro. Da teatro7|Lab si può cucinare a squadre, ove la vincitrice è quella che dimostra la miglior performance ai fornelli, col doppio obiettivo di divertirsi e rafforzare il senso di appartenenza al gruppo di lavoro.

Infine, teatro7|Lab è una affascinante location ideale anche per realizzare set fotografici, spot pubblicitari e riprese televisive.


Tra i vari partner che rendono teatro7|Lab una delle scuole di cucina più prestigiose ed innovative, vi sono KitchenAid, parte totalmente integrante di tutti i progetti relativi al teatro7 ed inserita in tutta la comunicazione a 360°. KitchenAid è presente all’interno della scuola con piccoli elettrodomestici, quali impastatrici, blender, cutter ed in anteprima per l’Italia anche i grandi elettrodomestici come i forni, le cappe e l’abbattitore.

Lagostina cucinare è un piacere che raddoppia quando si ha a disposizione l’attrezzatura giusta: strumenti di cottura che contribuiscono in modo determinante alla riuscita di un piatto. Se poi i prodotti sono il risultato di una passione, di un’idea, di un’intuizione creativa, e sono stati realizzati con grande cura del dettaglio e materiali sempre più evoluti, tutto ciò diventa ogni giorno garanzia di elevate prestazioni. Tutte le collezioni Lagostina, infatti, sono caratterizzate da tecnologie e processi all’avanguardia, frutto della costante ricerca di innovazione nelle forme e nei materiali, per garantire sempre alti livelli di performance, stile ed esclusività, in collezioni uniche dalla qualità senza tempo.

Zwilling J.A. Henckels è una delle maggiori aziende al mondo per la produzione di coltelli di alta qualità. Molti sono gli elementi che fanno la differenza nella qualità dei coltelli, a cominciare dal tipo di acciaio. Il metodo di lavorazione della materia prima è molto importante, in quanto determina le caratteristiche finali di un coltello.

Microplane produce grattugie che si adattano a qualsiasi uso, dalle arance ai limoni, dai formaggi alla cioccolata, dallo zenzero all’aglio, e molto altro ancora. Eleganti e stabili, pratiche e professionali queste grattugie hanno conquistato gli Stati Uniti, in quanto garanzia di assoluta qualità ed efficacia e si preparano a riscuotere lo stesso successo in Europa.

Livellara vetro, cristallo, un amore grande, un amore folle, trascinante, possessivo, faticoso, terribile per questa materia straordinaria, antica, viva, sensuale e decisa, che non perdona, ma che affascina e lega come le belle maghe, come le maliose streghe che hanno bevuto alla fontana della giovinezza.

Insinkerator tritura, in modo rapido e sicuro, i rifiuti alimentari fino a ridurli in piccole particelle di bio-gas, che vengono poi eliminate con l’acqua del lavello attraverso il normale scarico fognario o la fossa biologica. Il dissipatore di rifiuti InSinkErator è così la risposta più immediata alla risoluzione dello smaltimento dei rifiuti alimentari, ed in particolare alla legge Ronchi, che richiede l’eliminazione del rifiuto nel luogo più vicino possibile a quello della sua produzione.
La gamma InSinkErator, la più venduta al mondo, con una distribuzione in ottanta paesi, conta un totale di sei modelli diversi, adatti alla cucina domestica e a quella semiprofessionale.

Buitoni mette a tua disposizione la sua passione e una lunga esperienza per accompagnarti ogni giorno in cucina. Centinaia di ricette per preparare piatti sempre originali e gustosi con i prodotti Buitoni, video ricette per aiutarti nella preparazione ed i consigli dei chef di Casa Buitoni. Scopri i primi piatti, i secondi gustosi, i piatti unici e molto altro ancora! Buitoni: noi impastiamo, tu crei.

Olio Sidoti la nostra Azienda nasce nel territorio di Mineo, in contrada Nicchiara, dove da secoli si producono arance, fichi d’india, vino e olive. Ogni nostra produzione è espressione di passione e dedizione che nel corso delle generazioni si manifesta nel rispetto e nella cura della coltivazione, nella raccolta e trasformazione dei prodotti di questa terra. L’olio extravergine d’oliva Fabio Sidoti è il risultato di tanta attenzione, anche nell’accurata scelta dei materiali: vetro scuro ed alluminio, che proteggono l’olio senza intaccarne le sue caratteristiche organolettiche. Nel corso degli anni abbiamo ricevuto diverse certificazioni di cui la DOP Monti Iblei come riconoscimento ufficiale delle caratteristiche di pregio dell’olio ottenuto nel comprensorio omogeneo dei Monti Iblei. La sigla DOP, denominazione di origine protetta, indica di fatto l’essenziale provenienza dall’ambiente geografico in cui vengono coltivate e trasformate le olive, ottenendo un olio dalla bassissima acidità, il gusto fruttato e delicato, e l’intenso profumo ed il colore verde brillante. Oltre alla Tonda Iblea, produciamo olio anche da un’altra cultivar: la Nocellara Etnea, dalla quale si ottiene un olio dalle caratteristiche organolettiche intense, con un giusto equilibrio tra le note del piccante e quelle dell’ amaro, entrambi elementi positivi determinati dalla quantità di polifenoli contenuti nel frutto, in grado di tipicizzare un olio extravergine d’oliva.

Molino di Pordenone un’Azienda, che a novant’anni ha ancora tanta voglia di crescere e si mette in gioco ogni giorno per migliorarsi e poter rendere migliore il lavoro dei propri clienti. Marco e Valentino Zuzzi ne sono i portavoce, e insieme al loro team costruiscono i rapporti che servono a far crescere l’Azienda.
Come la partnership con la Scuola teatro 7, che con altrettanto entusiasmo e passione ogni giorno si dedica all’insegnamento e alla ricerca in cucina, per chef e appassionati di tutte le età.
Quasi un secolo di arte molitoria….ma non ci fermiamo, perchè ci piace ascoltare e imparare a fare sempre meglio ciò che già facciamo.

Acqua Surgiva




Per maggiori informazioni, www.teatro7.com


giovedì 19 dicembre 2013

Il backstage del servizio fotografico dello Chef Alessandro Battisti

Sul set del nuovo servizio fotografico dello Chef Alessandro Battisti.

La location scelta per questo servizio fotografico è Milano, nello specifico presso teatro7|Lab, una scuola di cucina che ospita anche eventi e tutto ciò che concerne la convivialità a tavola, a due passi dalla fermata della metro gialla Zara.

teatro7|Lab è un luogo perfetto naturalmente sia per corsi di cucina, sia per ospitare cene private o di lavoro, ma si presta anche per l’appunto come un’ottima location per servizi fotografici.

Barsum e lo Chef Alessandro Battisti ringraziano teatro7|Lab per aver spalancato loro le porte e reso possibile questo servizio fotografico.









mercoledì 18 dicembre 2013

The Lunch Girls testano il servizio appEatIT

appEatIT è una start up italiana, formata da un giovanissimo team, con a capo Damiano Congedo e Marco Clemenza, la quale si pone l’obbiettivo di farvi vivere la vostra pausa pranzo nel modo più piacevole possibile, potendo già ordinare il vostro piatto preferito, l’orario e persino pagare in anticipo, così da giungere al ristorante all’orario concordato, senza attendere un solo minuto, trovando tutto pronto e in tavola non appena vi accomodate.


The Lunch Girls sperimentano per la prima volta questo servizio recandosi presso la Caffetteria Tudini di Roma.

Scoprite come è andata, sul blog delle Lunch Girls.

lunedì 16 dicembre 2013

“Gusto Spericolato” con lo Chef Alessandro Battisti nella rubrica “Il Disco è Servito”

Natale è ormai vicino ma lo Chef Alessandro Battisti è pronto a stupirvi con una nuovissima ricetta per la “Il Disco è Servito”.

Il 17 Dicembre alle ore 17.20 lo Chef Alessandro Battisti, in compagnia della speaker Chiara Felici, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, vi svela gli ingredienti della sua ricetta, dispensando consigli su come realizzarla passo passo.

L’undicesima ricetta a cura dello Chef Alessandro Battisti ed andata in onda durante il corso della scorsa puntata è il “Gusto Spericolato”, ispirata dalle note dell’album “Bollicine” di Vasco Rossi.
La ricetta è a base di costolette di agnello, coriandolo fresco, timo, miele, concentrato di pomodoro, worchester sauce, zucchero, rhum, pepe di seichuan, daikon, curry, melanzana, soja, menta, aceto di vino rosso, sale grosso, yogurt bianco magro e melagrana.

Gusto Spericolato” è una ricetta che mescola spezie nostrane e spezie orientali, il tutto per condire delle succulente costolette d’agnello, per un gusto davvero portentoso, tutto da assaporare. Spericolato come il rocker più famoso d’Italia, che con l’album “Bollicine” ha saputo conquistare tantissimi fans.

La rubrica de “Il Disco è Servito” prevede l’accostamento di un piatto, appositamente creato dallo Chef Alessandro Battisti, a uno dei dischi che ha fatto la storia del rock. Musica e cibo così si mescolano per un viaggio sensoriale e gustoso, allietando sia l’udito che il palato degli ascoltatori, oltre a realizzare le ricette passo passo, assieme allo Chef.

La trasmissione “ChiaraMente in Musica”, con all’interno la rubrica “Il Disco è Servito” si può ascoltare a Roma in FM sui 95.3 oppure in streaming direttamente dal sito di Radio Dimensione Musica.
Dal sito di Radio Dimensione Musica è anche possibile ascoltare le ricette andate in onda grazie a dei podcast e visionare gli ingredienti e le ricette per preparare gli squisiti piatti dello Chef Alessandro Battisti.

Alessandro Battisti, nasce a Roma nel 1983, seppur abbia influenze sanguigne che variano tra Italia e l’Europa.

Alessandro lavora per lo chef Fabio Baldassarre con il quale tutt’oggi collabora ed inoltre lavora come sous chef per la Bowerman e Maurizio Santin. Nel corso degli anni lascia Roma per esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Alessandro infine entra a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse lavorando presso “L’Andana”.

Attualmente Alessandro lavora presso un prestigioso ristorante di Milano, mentre nel 2013 entra a far parte del progetto Barsum, a cura di Sara Di Carlo.

Barsum nasce dalle ceneri di AlmostFamous, una delle prime società ad unire discografia e servizi di pubblicità per l’impresa.

Il progetto Barsum raccoglie tutta l’esperienza maturata negli anni per trarne nuovi spunti e nuove sfide.

Barsum è composto da un team di professionisti dedito alla valorizzazione delle idee e del talento nei più svariati campi artistici ed imprenditoriali, offrendo servizi di management, comunicazione e pubblicità.

Per maggiori informazioni:
http://www.radiodimensionemusica.it

lunedì 9 dicembre 2013

“La Zuppa Silenziosa” dello Chef Alessandro Battisti per la rubrica “Il Disco è Servito”

L’inverno è ormai alle porte e lo Chef Alessandro Battisti per la sua rubrica “Il Disco è Servito” propone una nuova ricetta adatta al clima rigido di questi giorni.

Il 10 Dicembre alle ore 17.20 lo Chef Alessandro Battisti, in compagnia della speaker Chiara Felici, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, vi svela gli ingredienti della sua zuppa, dispensando consigli su come realizzarla passo passo.

La decima ricetta creata dallo Chef Alessandro Battisti ed andata in onda durante il corso della scorsa puntata è il “La Zuppa Silenziosa”, ispirata dalle note dell’album “Tommy” dei The Who.
La ricetta è a base di filetto di sedano, rapa, cipolla bianca, latte, panna, finocchietto selvatico, noci, nocciole, burro, timo, cappasanta e guanciale.

La Zuppa Silenziosa” si degusta assaporando ogni ingrediente lasciando che siano le caratteristiche di ogni singolo componente a declinarne il sapore ed il gusto, perfettamente in tema con il concept album dei The Who, ove il protagonista Tommy non sente, non parla e non vede, finchè una grande emozione non risveglia i suoi sensi. Un po’ come accade con questa formidabile zuppa.

La formula ed il successo de “Il Disco è Servito” è molto semplice: ad ogni piatto è associato un disco. Ma non un semplice piatto, bensì qualcosa di molto creativo e gustoso, ideato appositamente dallo Chef Alessandro Battisti sulle note dei grandi dischi che hanno fatto la storia della musica.
La trasmissione “ChiaraMente in Musica”, con all’interno la rubrica “Il disco è servito” si può ascoltare a Roma in FM sui 95.3 oppure in streaming direttamente dal sito di Radio Dimensione Musica.

Dal sito di Radio Dimensione Musica è anche possibile ascoltare le ricette andate in onda grazie a dei podcast e visionare gli ingredienti e le ricette per preparare gli squisiti piatti dello Chef Alessandro Battisti.

Alessandro Battisti, nasce a Roma nel 1983, seppur abbia influenze sanguigne che variano tra Italia e l’Europa.

Alessandro lavora per lo chef Fabio Baldassarre con il quale tutt’oggi collabora ed inoltre lavora come sous chef per la Bowerman e Maurizio Santin. Nel corso degli anni lascia Roma per esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Alessandro infine entra a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse lavorando presso “L’Andana”.

Attualmente Alessandro lavora presso un prestigioso ristorante di Milano, mentre nel 2013 entra a far parte del progetto Barsum, a cura di Sara Di Carlo.

Per maggiori informazioni:
www.barsum.it
http://www.radiodimensionemusica.it

lunedì 2 dicembre 2013

“Tonno Dolce e Salato” con lo Chef Alessandro Battisti per la rubrica “Il Disco è Servito”

Un nuovo appuntamento raffinato quello che ci si appresta ad ascoltare nella rubrica “Il Disco è Servito”, con una ricetta di pesce a cura dello Chef Alessandro Battisti, in onda come sempre su Radio Dimensione Musica.

Il 3 Dicembre alle ore 17.20 lo Chef Alessandro Battisti, in compagnia della speaker Chiara Felici, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, vi svela come di consueto gli ingredienti della sua nuova ricetta, dispensando consigli su come realizzarla passo passo.

Seguendo tutte le istruzioni dello Chef, anche voi sarete in grado di realizzare una ricetta gourmet.
La nona ricetta creata dallo Chef Alessandro Battisti nella scorsa puntata è il “Tonno Dolce e Salato”, ispirata dalle note dell’album “Songs in the Key of Life” di Stevie Wonder.

La ricetta è a base di filetto di tonno, miele di castagno, zenzero, mandorle a filetti, porri, burro, zucchero, sale, olive taggiasche, acciughe sott’olio, capperi, aceto di riso, soja ed acqua.
Un piatto un po’ dolce e un po’ salato che saprà stuzzicare in una miriade di sensazioni le vostre papille gustative, sulle note della musica di Stevie Wonder, uno dei più apprezzati cantautori di black music e musica soul. Musica per il palato e per l’anima, con questa fascinosa ricetta dai forti contrasti dello Chef Alessandro Battisti.

La formula ed il successo de “Il Disco è Servito” è molto semplice: ad ogni piatto è associato un disco. Ma non un semplice piatto, bensì qualcosa di molto creativo e gustoso, ideato appositamente dallo Chef Alessandro Battisti sulle note dei grandi dischi che hanno fatto la storia della musica.
La trasmissione “ChiaraMente in Musica”, con all’interno la rubrica “Il disco è servito” si può ascoltare a Roma in FM sui 95.3 oppure in streaming direttamente dal sito di Radio Dimensione Musica.

Dal sito di Radio Dimensione Musica è anche possibile ascoltare le ricette andate in onda grazie a dei podcast e visionare gli ingredienti e le ricette per preparare gli squisiti piatti dello Chef Alessandro Battisti.

Alessandro Battisti, nasce a Roma nel 1983, seppur abbia influenze sanguigne che variano tra Italia e l’Europa.

Alessandro lavora per lo chef Fabio Baldassarre con il quale tutt’oggi collabora ed inoltre lavora come sous chef per la Bowerman e Maurizio Santin. Nel corso degli anni lascia Roma per esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Alessandro infine entra a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse lavorando presso “L’Andana”.

Attualmente Alessandro lavora presso un prestigioso ristorante di Milano, mentre nel 2013 entra a far parte del progetto Barsum, a cura di Sara Di Carlo.