venerdì 26 giugno 2015

Le nuove fotografie di Chef Alessandro Battisti



Una ventata di freschezza e di primavera, con quella grinta e quella smania di estate, fanno da filo conduttore per il nuovo set fotografico che vede protagonista chef Alessandro Battisti, in uno splendido parco romano.

La natura è protagonista ed ispiratrice, quella stessa natura nella quale si immerge lo chef alla ricerca di profumi e colori, dopo il suo rientro in Italia dai Caraibi, per una nuova avventura culinaria e professionale.

Tra pose naturali e più rockeggianti, chef Alessandro Battisti si diverte nello svelare al pubblico un suo lato “insolito”, spensierato e divertente, senza però perdere di vista la sua passione per la cucina.










Le fotografie sono state realizzate da Raffaella Midiri.

Alessandro Battisti nasce a Roma, con influenze sanguigne che variano tra Italia ed Europa.
Sin da bambino cresce tra pentole e fornelli grazie alla nonna cuoca, colei che dona ad Alessandro la sua impronta culinaria.

Durante l’adolescenza però, tra gli impegni sportivi e l’inserimento nel campo della moda, decide di affrontare percorsi differenti dalla cucina. Dopo il diploma scientifico decide di intraprendere gli studi universitari in scienze biologiche per la durata di quattro anni.

Sin dal primo anno universitario sente però crescere la passione per i fornelli, la quale non si è mai spenta, riaccendendosi come un fuoco, spingendo Alessandro ad iscriversi presso una scuola privata di cucina.

Contemporaneamente agli studi, lavora presso vari ristoranti che forniscono ad Alessandro la formazione pratica, consapevole di dover bruciare le tappe velocemente.

Lo Chef Alessandro Battisti ha lavorato per lo chef Fabio Baldassarre presso il ristorante Unico di Milano fino al Dicembre 2013, inoltre ha lavorato come sous chef per Cristina Bowerman ed infine per lo Chef Maurizio Santin.

Alessandro lascia anche la sua amata Roma per fare delle esperienze all’estero e in altre città italiane, ma rientrato successivamente nella Capitale vi lavora come chef e docente per il progetto “Food & Culture”.

Lo Chef Alessandro Battisti ha lavorato inoltre presso il ristorante L’Andana, entrando a far parte dello staff dello Chef Internazionale Alain Ducasse.

Nel 2013 Alessandro Battisti entra a far parte del progetto Barsum.

Nell’Ottobre del 2013 lo Chef Battisti prende parte alla rubrica settimanale gastronomica-musicale “Il Disco è Servito”, all’interno della trasmissione “ChiaraMente in Musica”, della speaker Chiara Felici, consigliando ricette e trucchi ai fornelli, in onda in FM su Roma o in streaming attraverso la rete internet.

Nel Novembre del 2013 viene contattato dalla società MAGNOLIA per un casting per una puntata pilota di un nuovo programma televisivo legato alla cucina. In questa occasione lo Chef Alessandro Battisti colpisce gli addetti ai lavori sia per la sua immagine e sia per il modo di porsi dinanzi alla telecamera, ma i progetti destinati allo Chef sono altri.

Nel Febbraio del 2014, lo Chef Alessandro Battisti è ospite di una puntata di “Casa Alice”, in onda su Alice Tv, ove cucina una delle sue ricette gourmet, affianco alla conduttrice Franca Rizzi.

Nell’Aprile del 2014 approda presso il ristorante OpsoN, lavorando come chef, grazie alla sua costante collaborazione con lo chef stellato Fabio Baldassarre. La struttura si affaccia sulla splendida Roof Terrace dell’ Hotel Imperiale di Taormina, con un panorama mozzafiato.

Concludendo la sua stagione radiofonica de “Il Disco è Servito”, Chef Alessandro Battisti si dedica alla sperimentazione di nuovi piatti e di nuove ricette, grazie anche a un nuovo viaggio.

Difatti, dopo una breve tappa presso L’Andana, Chef Alessandro Battisti parte alla “conquista” dei Caraibi all’interno dell’Eden Roc at Cap Cana, un prestigioso relais & chateaux immerso nella natura, con tutti i comfort che ci si aspetta da una struttura raffinata e lussuosa.

Tornato nel Marzo 2015 in Italia, Chef Alessandro Battisti torna di nuovo presso L’Andana, vagliando nuove proposte artistiche, gastronomiche e culturali.

0 commenti:

Posta un commento

Seguici anche su Facebook e Twitter oppure iscriviti alla nostra Newsletter.